Richiesta di Residenza

Ultima modifica 29 ottobre 2019

Per residenza si intende il luogo in cui il cittadino dimora abitualmente.
Il trasferimento della residenza può avvenire da un comune ad un altro o all'interno dello stesso comune.
La dichiarazione di cambiamento di residenza da un altro comune o di cambiamento dell'indirizzo nell'ambito del territorio comunale deve essere resa, entro il termine di venti giorni, dalla persona che si trasferisce o qualora il trasferimento riguardi un intero nucleo familiare, da un componente maggiorenne della famiglia anagrafica.
Le dichiarazioni dovranno essere redatte sulla modulistica ministeriale sotto riportata, debitamente compilata e sottoscritta e corredata di documento di identità con le seguenti modalità:
- presentandosi personalmente, muniti di documento di riconoscimento, agli sportelli anagrafici negli orari suindicati
- raccomandata all'indirizzo: Ufficio Anagrafe - Piazza martiri della Libertà 1 - 10078 Venaria Reale (TO) - fax 011-4072207
- per via telematica agli indirizzi:
e-mail: anagrafe@comune.venariareale.to.it - in tal caso la dichiarazione dovrà riportare la firma in originale e la riproduzione integrale del documento di identità valido del dichiarante, entrambe dovranno essere acquisiti a mezzo scanner;
pec: demograficivenariareale@pec.it
in questo caso la richiesta dovrà essere sottoscritta da firma digitale e trasmessa dalla casella di posta elettronica certificata (pec) del dichiarante.

Con l'entrata in vigore del DL 28/03/2014, n. 47 convertito con modificazioni in legge 23/05/2014, n. 80 è necessario dimostrare a quale titolo il richiedente occupa l'immobile; le dichiarazioni d'iscrizione anagrafica e di cambio d'indirizzo presentate senza le indicazioni relative al titolo di occupazione dell'abitazione saranno considerate IRRICEVIBILI.

Si rammenta che la dichiarazione di residenza è resa a norma del D.p.r 445/2000, pertanto in caso di dichiarazioni mendaci si applicano gli art. 76 e 77 dello stesso D.p.r, che dispongono la decadenza dai benefici acquisiti (ovvero il ripristino della posizione anagrafica precedente, come non fosse mai intervenuta alcuna modifica), nonché il rilievo penale. E' inoltre prevista la comunicazione all'Autorità di Pubblica Sicurezza.

N.B. L'iscrizione anagrafica o la variazione dell'indirizzo può avvenire con subentro in un alloggio libero o in alloggio già occupato, sarà necessario indicare le generalità dell'occupante e dichiarare se sussistono o meno vincoli di parentela.

La dichiarazione già resa sull'esistenza dei vincoli non può essere soggetta a continui ripensamenti ed i vincoli stessi sono da intendersi cessati soltanto con il cessare dell'abitazione.

Occorre, inoltre, recarsi allo sportello dell'ufficio Tributi del Comune per comunicare le variazione.

Vai alla Modulistica

Vai all' Ufficio