Gli spazi culturali ibridi: governance e partecipazione. Un incontro per riflettere sui modelli di gestione e utilizzo degli spazi culturali, sul coinvolgimento delle comunità e degli stakeholder

Pubblicato il 12 luglio 2024 • Avvisi alla cittadinanza , Comune , Cultura , Opere , SocialeVia Giuseppe Verdi, 18, 10078 Venaria Reale TO, Italia

Procedono i lavori per la costruzione del nuovo Hub della Cultura a Venaria Reale e parallelamente partono quelli per le azioni immateriali verso una nuova visione di città, in cui prenderà vita un ambizioso piano di sviluppo finanziato dal PNRR e fondi regionali (il finanziamento prevede la realizzazione di un auditorium, un museo e di altri spazi per la cultura, opere per le quali vi sono risorse per € 3.894.036,82 - fondi PUI/PNRR, € 762.102,96 finanziato tramite fondi Regione Piemonte e € 2.437.897,04 – finanziato dalla Città di Venaria Reale tramite mutuo presso Cassa DD.PP).

Il progetto di rigenerazione urbana, innovazione sociale e culturale si inserisce nel quadro dei progetti urbani integrati “Tra Urbano e Periurbano”, con l’obiettivo di ridare vita e cultura a un’area urbana precedentemente abbandonata.

A questo tema è dedicata la due giorni di lavoro, in programma il 20 e il 21 giugno prossimi, prima con il workshop “Coinvolgere gli attori del territorio nella trasformazione dei loro spazi: sfide e strumenti delle pratiche di urbanistica transitoria”, per gli addetti ai lavori (architetti e amministratori pubblici) e venerdì 21 giugno col convegno aperto ad associazioni culturali, e architetti “Gli spazi culturali ibridi: Governance e partecipazione”, a partire dalle ore 9 e sino alle 13.30 circa, presso la Biblioteca Civica Tancredi Milone, che gravita nell’area in cui sorgerà il nuovo Hub della Cultura, in via Verdi 18, a fianco del cantiere dello stesso nuovo complesso. Nel pomeriggio, dalle ore 14.30 alle 16, sono previsti dei tavoli di lavoro.

Questo appuntamento, promosso dalla Città di Venaria Reale, in collaborazione con Fondazione Fitzcarraldo e Sinloc e sostenuto da Fondazione Compagnia di San Paolo, intende riflettere sui modelli di gestione e utilizzo degli spazi culturali, nonché sul coinvolgimento delle comunità e degli stakeholder.

Si discuterà di come coniugare cultura, welfare, innovazione sociale, rigenerazione urbana, ed educazione, nonché del rapporto con il pubblico, gli stakeholder e gli attori pubblici e privati del territorio.

L’obiettivo è di fornire una visione integrata e pratica per la gestione degli spazi culturali ibridi, promuovendo un modello di sviluppo partecipativo e sostenibile utile a ispirare le funzioni del nuovo centro culturale.

Ricordiamo, su questo importante tema, motore di un cambiamento della città e con influenze sull’intera area metropolitana, il primo convegno tenutosi l’ 8 novembre 2023, "Gli spazi culturali ibridi: città, persone, visioni e prospettive".

Il workshop del 20 giugno, che si terrà sempre alla Tancredi Milone, dalle ore 14.30 alle 17.30,  sarà caratterizzato da una sessione pomeridiana con protagonista Le Cabanon Vertical, un’associazione francese con sede a Marsiglia, che dal 2001 realizza progetti di sviluppo urbano partecipativi in Francia e all’estero. Grazie alla sua esperienza nell’urbanistica transitoria, accompagna le collettività e gli attori del territorio nella creazione di micro-luoghi pubblici inclusivi e a misura d’uomo. Le installazioni urbane che concepisce e costruisce sono pensate come “microarchitetture” temporanee, mirate a favorire la riappropriazione di spazi spesso trascurati, abbandonati o in fase di riqualificazione. Lo spazio pubblico, inteso come luogo di scambio e di relazioni sociali, è quindi al centro delle sue riflessioni. Da molti anni lavora al fianco di paesaggisti, architetti e enti di gestione privati e pubblici che accompagna e sensibilizza alla riqualificazione degli spazi in relazione ai bisogni degli utenti.

Qui, nello specifico, Émilie Jaguin e Olivier Bedu terranno una presentazione incentrata sulla metodologia partecipativa sviluppata all’interno del Cabanon Vertical. Partendo dalla loro esperienza, la presentazione avrà lo scopo di portare i partecipanti a identificare i principi e le sfide del coinvolgimento degli attori del territorio nelle diverse fasi di elaborazione di un progetto urbano transitorio: dalla diagnosi alla realizzazione.

A tal fine, la presentazione si articolerà intorno a contributi teorici e pratici, basandosi su casi studio precisi e vari riguardanti approcci di urbanistica tattica, transitoria e partecipativa che hanno condotto in diverse città e paesi.

Consulta le presentazioni dei relatori dell'incontro del 21 giugno

Guarda il video Un network di scala territoriale - Hub della Cultura di Venaria Reale

Guarda il video di sintesi dell'incontro del 21 giugno

Rassegna stampa

 

La partecipazione è gratuita fino ad esaurimento posti, effettuando la prenotazione ai seguenti link:

20 giugno 2024 - https://pretix.eu/venariareale/Workshop20-6-24/

21 giugno 2024 - https://pretix.eu/venariareale/Convegno21-06-24/ 

Per il workshop di giovedì 20 e la mattinata di venerdì 21 giugno, per gli iscritti all'Ordine degli Architetti è consentito l'ottenimento di crediti formativi per l'anno 2024, previa registrazione obbligatoria online e accertamento della presenza in aula.

Iscrizione: https://www.fondazioneperlarchitettura.it/corso/gli-spazi-culturali-ibridi/

Il coordinamento scientifico è a cura di Fitzcarraldo, con la segreteria organizzativa dell’Assessorato alla Cultura della Città di Venaria Reale.

È un progetto realizzato dalla Città di Venaria Reale, con il patrocinio della Regione Piemonte e della Città metropolitana di Torino, in collaborazione con la Fondazione Compagnia di San Paolo, il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, l’Ente di Gestione delle Aree Protette dei Parchi Reali, il Patto Territoriale Zona Ovest di Torino, la Fondazione e l’Ordine degli Architetti di Torino, la Fondazione Via Maestra.

Ulteriori informazioni sul programma su www.comune.venariareale.to.it
email: cultura@comune.venariareale.to.it
Tel.: 011 4072420 – 247 – 288

Scarica il programma del 20 giugno 2024

Scarica il programma del 21 giugno 2024

Leggi il comunicato stampa

GLI SPAZI CULTURALI IBRIDI: GOVERNANCE E PARTECIPAZIONE

Programma di venerdì 21 giugno 2024 

1° PARTE – 9.00 - 13.15

•    9.00 - 9.30 | Registrazione dei partecipanti

•    9.30 - 9.50 | Saluti istituzionali

-    Fabio Giulivi, Sindaco della Città di Venaria Reale

Introduce Mirco Repetto, Direttore Fondazione Via Maestra

-    Diego Donzella, Presidente Fondazione Via Maestra
-    Alberto Cirio, Presidente della Regione Piemonte
-    Stefano Lo Russo, Sindaco Città metropolitana di Torino
-    Alberto Anfossi, Segretario Generale Fondazione Compagnia di San Paolo
-    Umberto D’Ottavio, Presidente del Patto Territoriale Zona Ovest di Torino
-    Guido Curto, Direttore del Consorzio delle Residenze Reali Sabaude
-    Luigi Chiappero, Presidente dell’Ente di Gestione delle Aree Protette dei Parchi Reali
-    Alfonso Frugis, Presidente Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale

•    9.50 - 10.20 | Il quadro d’insieme: visione e opportunità

Coordina | Roberta Cardaci, Architetto e Dirigente della Città di Venaria Reale

Interventi:

-    Raffaella Tittone, Direttore delle Direzioni Cultura e Commercio Regione Piemonte – Hangar Piemonte
-    Mario Gobello, Dirigente Regione Piemonte e Responsabile Strategie Urbane Area (SUA)
-    Matteo Barbero, Dirigente CMTO Coordinamento Progetti Urbani Integrati
-    Matteo Bagnasco, Responsabile Obiettivo Cultura, Fondazione Compagnia di San Paolo
-    Marco Ranieri, Agenzia Regionale Tecnologia e Innovazione, Regione Puglia

•    10.20 - 10.45 | Il nuovo Hub Beleno: contributo video e percorso di accompagnamento al progetto

Presentano | Marta Santolin, Assessora con deleghe a Cultura, rapporti con la Reggia e Parco “La Mandria”, Smart City, Innovazione e Arredo urbano e Roberto Albano, Fondazione Fitzcarraldo

•    10.45 - 11.00 | Coffee break

•    11.00 - 11.45 | Identità e progetto condiviso: esempi internazionali di progettazione di spazi ibridi
Coordina | Francesca Omodeo, Fondazione Fitzcarraldo

Interventi:

-    Emilie Jaguin, Project Manager – Cabanon Vertical, Marsiglia
-    Dani Rubio Arauna, Fondatore e Pep Quilez, Project Manager – Arauna Studio, Barcellona (intervento da remoto in lingua inglese)

•    11.45 - 13.00 | Modelli cooperativi per la gestione di luoghi
Coordina | Noemi Gallo e Jessica Silvani, Sinloc SpA

Interventi:

-    Luca Foschi, Membro del consiglio direttivo – Cascina Cuccagna, Milano
-    Emanuela Saporito, Fondatrice di OrtiAlti – Fonderie Ozanam, Torino
-    Silvia Tagliazucchi, Responsabile dei progetti di comunità, architetto, civic designer – Amigdala, Modena 
-    Mattia Anzaldi, Presidente Nòva, Novara

•    13.00 - 13.15 | Conclusioni e saluti

-  Giuseppe Di Bella, Assessore ai Lavori Pubblici, Patrimonio e Verde pubblico

-  Fabio Giulivi, Sindaco della Città di Venaria Reale

2° PARTE – 14.30 – 16.30

•    14.30 - 16.00 | Tavoli di lavoro

-    A | La gestione collaborativa degli spazi per la creazione di valore pubblico
Quali sono le condizioni abilitanti per la partecipazione dei soggetti potenzialmente interessati alla gestione di beni pubblici? 
Quali forme di partenariato previste dalla normativa possono favorire la collaborazione e valorizzare l’apporto delle differenti componenti sociali? 
Quali i ruoli e l’apporto di ciascun soggetto? 
Quali le dimensioni di indagine e indicatori per il monitoraggio del valore pubblico generato? 
Il tavolo mette a disposizione l’esperienza della Regione Puglia nell’attivazione di più di 150 spazi sottoutilizzati, divenuti luoghi ibridi a vocazione culturale, come base per discutere sulle possibili risposte alle domande guida e provare a disegnare traiettorie di lavoro utili ai partecipanti rispetto alla propria realtà e al proprio ruolo.

Coordina | Sinloc con Agenzia Regionale Tecnologia e Innovazione, Regione Puglia e con Società pubblica Zona Ovest di Torino srl.

-    B | Hub della cultura: funzioni, servizi, pubblici, partner e stakeholder
Come si gestisce uno spazio? Come si coniugano le sue diverse anime tra cultura, welfare, innovazione sociale, rigenerazione urbana, educazione, cibo? 
Come si progetta e co-progetta insieme ai diversi attori del territorio? 
Che spazi e servizi deve avere? Come si coinvolge le comunità di riferimento? 
E come si rapporta con enti, istituzioni, imprese? 
Il tavolo, a partire dall’esperienza di soggetti che gestiscono centri culturali approfondisce esigenze, modelli operativi, pubblici, rapporto con territorio e imprese e il coinvolgimento della comunità locale.

Coordina | Fondazione Fitzcarraldo con Hangar Piemonte.

I tavoli pomeridiani sono aperti a tutti previa registrazione e fino al raggiungimento del numero massimo.

•    16.00 - 16.30 | Sintesi e Proposte

IL WORKSHOP DEL 20 GIUGNO 2024

Programma 

Le attività

  1.    Presentazione dei partecipanti e interessi riguardanti la tematica proposta.
    2.    Presentazione del Cabanon Vertical e della sua evoluzione in relazione allo sviluppo della pratica dell’urbanistica transitoria (da un approccio “ai margini” a uno strumento di innovazione sociale e urbana integrato nei progetti di sviluppo urbano di grande scala)
    3.    I diversi ambiti: urbanistica transitoria, tattica, partecipativa, le loro    definizioni, sfide e obiettivi... Illustrazione di questi diversi ambiti, attraverso casi studio/progetti del Cabanon Vertical
    4.    Analisi delle fasi del progetto urbano per coinvolgere le parti interessate: non solo consultare, ma rendere gli attori parte del progetto
    5.    Piccolo esercizio di osservazione e sensibilizzazione

 

Programma_Workshop_20_Giugno_2024

Allegato 601.35 KB formato pdf

Programma_incontro_21_Giugno_2024_Gli_spazi_ibridi_Governance_e_partecipazione

Allegato 1.30 MB formato pdf

CS_05-24-Incontro-Gli_spazi_culturali_ibridi-governance e partecipazione_Venaria_Reale_20240614

Allegato 349.47 KB formato pdf


Cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy