Comune di Venaria Reale - SUAP - Sportello Unico AttivitÓ Produttive


Men¨ di navigazione rapida



[ torna su ]



Seguici su: Facebook Twitter

SUAP - Sportello Unico AttivitÓ Produttive

PORTALE SUAP


Con l'entrata in vigore del D.P.R. 160/2010 lo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) diventa l'unico punto di accesso in relazione a tutte le vicende amministrative riguardanti le attività produttive e fornisce una risposta unica e tempestiva in luogo di tutte le pubbliche amministrazioni coinvolte nel procedimento. Le nuove disposizioni intervengono sul precedente impianto normativo (D.P.R. 447/98 e s.m.i.) per dare piena attuazione all'obiettivo di individuare un servizio informativo ed operativo che costituisca per l'utente imprenditore un punto di contatto privilegiato con la Pubblica Amministrazione. Il nuovo Regolamento abroga il previgente D P R n 447 del 1998 e ridefinisce organicamente la disciplina dei SUAP per il c.d. procedimento automatizzato (la presentazione delle SCIA e delle comunicazioni di fine lavori e agibilità relative a tutte le tipologie di attività di impresa e di impianti produttivi di beni e servizi e per il procedimento ordinario, tutte le altre pratiche inerenti gli impianti produttivi e le attività di impresa).

La nuova norma semplifica e informatizza i procedimenti amministrativi: pertanto le domande, le dichiarazioni le segnalazioni e le comunicazioni nonché gli elaborati tecnici e gli allegati dei procedimenti in materia di attività produttive e servizi dal 1 luglio 2013 dovranno essere presentati esclusivamente in modalità telematica. Il SUAP, verificata positivamente la completezza formale della segnalazione e dei relativi allegati, rilascerà automaticamente la ricevuta a seguito della quale il richiedente potrà avviare immediatamente l'intervento o l'attività, e sempre in via telematica inoltrerà la documentazione alle altre Amministrazioni che intervengono nel procedimento.

Con deliberazione di Giunta comunale del 29 giugno 2017 n. 163, in attuazione della Risouluzione ministriale  23 dicembre 2013 e in forza della convenzione stipulata con la CCIAA di Torino in data 3 luglio 2014,  tutte  le comunicazioni, dichiarazioni, segnalazioni che rientrano nella disciplina del SUAP  devono pervenire ESCLUSIVAMENTE tramite il portale https://www.impresainungiorno.gov.it.

Le pratiche che perverranno  con modalità differente (presentazione cartacea, Fax, Pec, ComUnica) saranno considerate improcedibili.

Sono ESCLUSE dall'ambito di applicazione del  SUAP gli impianti e le infrastrutture energetiche, le attività connesse all'impiego di sorgenti di radiazioni ionizzanti e di materie radioattive, gli impianti nucleari e di smaltimento di rifiuti radioattivi, le attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi, nonché le infrastrutture strategiche e gli insediamenti produttivi di cui agli articoli 161 e seguenti del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163.
NELLE MORE di una riorganizzazione generale interna della disciplina del SUAP,  sono inoltre escluse dall'invio in modalità telematica, in via transitoria,  le domande inerenti il Commercio ambulante e le manifestazioni temporanee.

La modulistica per tutti i procedimenti viene autogenerata dal portale www.impresainungiorno.gov.it  previa selezione, da parte del soggetto interessato, del corretto procedimento concernente la propria attività.  Le istanze vanno comunque integrate, a seconda dei procedimenti, con i seguenti moduli :

(Nelle more del riassetto generale della disciplina interna del SUAP, la modulistica è in fase di aggiornamento. Per informazioni contattare il numero 011 4072450)

 

ESERCIZI DI SOMMINISTRAZIONE: vai alla pagina dedicata

ESERCIZI DI VICINATO: vai alla pagina dedicata

MANIFESTAZIONI TEMPORANEE con esercizio di somministrazione temporanea di alimenti e bevande: vai alla pagina dedicata

ACCONCIATORI-ESTETISTI:

AUTORIZZAZIONI SANITARIE: vai alla scheda.

CENTRI ESTIVI PER MINORI: vai alla pagina dedicata

VENDITA COSE ANTICHE E USATE:

Con l'entrata in vigore del Decreto Legislativo 25 novembre 2016, n. 222. Con l’art. 6 – Disposizioni finali, l’art. 126 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773 viene abrogato.

Pertanto, l 11.12.2016 (data di entrata in vigore del suddetto decreto), i commercianti che intendono vendere cose antiche aventi valore artistico o usate non devono più presentare alcuna segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) ex art. 126 R.D. 18/6/31 n. 77
3.

Di conseguenza, non è più dovuta la vidimazione dei REGISTRI di carico e scarico beni antichi e usati, di cui all’art. 247 del Regolamento di Pubblica Sicurezza – R.D. 6 maggio 1940, n. 635.

Come chiarito con circolare del Ministero interno del 21-03-2018, su Parere  del Consiglio di Stato n. 545 del 02 marzo 2018, permane l'obbligo di tenuta del registro delle operazioni giornaliere ai sensi art. 128 TULPS

Permane l'obbligo di vidimazione dei registri per la vendita di oggetti preziosi

Le seguenti procedure, in via transitoria, possono essere presentate via PEC al seguente indirizzo suapvenariareale@pec.it

_____

Per l'assolvimento degli obblighi di aggiornamento e pubblicazione della modulistica unificata e standardizzata, sulla base delle istruzioni operative regionali approvate con DGR del 19 giugno 2017 n. 20-5198, dalla DGR 25 settembre 2017 n. 16-5652, dalla DGR 29 marzo 2018 n. 13-6679 in attuazione dagli Accordi in Conferenza unificata, rispettivamente del 4 maggio e  6 luglio 2017, e del 22 febbraio 2018;

si rinvia al portale https://www.impresainungiorno.gov.it  e ai siti regionali

http://www.regione.piemonte.it/commercio/
http://www.regione.piemonte.it/artigianato/

  • Scheda anagrafica
     (La scheda anagrafica è comune a tutte le attività e costituisce parte integrante di ciascun modulo. La stessa deve essere compilata una sola volta nei casi di SCIA unica, SCIA condizionata, domanda di autorizzazione corredata di altre domande, segnalazioni, comunicazioni e notifiche).

 

 

COSTI: per ogni procedura vanno assolti i diritti SUAP. Consultare gli allegati sottostanti.


Per informazioni contattare il n. 011.4072450 in orario d'ufficio.



[ torna su ]

copyright 2007 Comune di Venaria Reale
P.IVA: 01710650019
vietata la riproduzione anche parziale.
Dichiarazione di accessibilitÓ

credits