Comune di Venaria Reale - Tassa Rifiuti


Menù di navigazione rapida



[ torna su ]



Seguici su: Facebook Twitter

Tassa Rifiuti

Tassa sui Rifiuti (TARI)

La Tari viene corrisposta, oltre che in base alla superficie occupata, anche in rapporto al numero di occupanti (per le utenze domestiche) e ai coefficienti di produzione dei rifiuti (per le utenze non domestiche).

In questa sezione del sito del Comune vengono messi a disposizione i moduli per denunciare tutte le variazioni intervenute in merito all'occupazione dei locali soggetti alla TARI, da compilare e consegnare all'Ufficio Tributi comunale. Allo stesso ufficio compete la gestione delle agevolazioni sulla TARI per particolari situazioni di disagio economico e sociale.

Ufficio competente: Ufficio Tributi.

Recapiti: Tel. 011/4072.477-466-476 - Fax 011/4072460
e-mail: tributi@comune.venariareale.to.it

Dov'è: via Goito, 4 palazzina ex O.V.R.
Orari: lunedì, mercoledì e venerdì 9,00 - 12,00 / martedì e giovedì 14,00 - 16,00

Cosa occorre: presentare dichiarazione di variazione ed effettuare i versamenti alle scadenze previste. Per le agevolazioni sociali presentare domanda su apposito modulo, allegando dichiarazione I.S.E.E. con i redditi dell'anno precedente ed eventuali ulteriori documenti richiesti dall'ufficio.

 

AVVISI DI PAGAMENTO TARI 2018:

Nel mese di Aprile, al fine di facilitare le modalità di versamento della tassa,  verranno recapitati gli Avvisi di pagamento relativi alla TARI 2018. Tali avvisi sono stati inviati a tutti i contribuenti iscritti nella banca dati comunale della TARI, a seguito di denuncia o di accertamento d'ufficio dei precedenti prelievi sui rifiuti (TARSU, TIA, TARES). In caso di mancata ricezione dell'Avviso, il contribuente può rivolgersi all'Ufficio Tributi comunale.
 

SCADENZA RATE 2018

Numero rate: 4

Scadenze:

- Prima rata: 16 maggio 2018

- Seconda rata: 16 luglio 2018

- Terza rata: 17 settembre 2018

- Quarta rata: 16 novembre 2018

Soluzione unica: 16 luglio 2018

 

MODALITA' DI PAGAMENTO:

 tramite modello F24 precompilato allegato all'Avviso di Pagamento.

 

TARI ANNO 2018

 

 AGEVOLAZIONI PER PARTICOLARI SITUAZIONI DI DISAGIO ECONOMICO E SOCIALE - ANNO 2018

Con deliberazione della Giunta Comunale n. 75 del 22/03/2018 sono state determinate per l'anno 2018 le percentuali di riduzione per le diverse tipologie di agevolazioni previste dal Regolamento TARI e per le diverse fasce di indicatori ISEE. Clicca qui per il dettaglio delle agevolazioni spettanti per l'anno 2018.

La domanda di agevolazione relativa all'anno 2018 deve essere presentata all'Ufficio Tributi Comunale entro e non oltre il 31/10/2018, utilizzando l'apposito modulo di istanza

Il valore ISEE o Indicatore della situazione economica equivalente , non è semplicemente il reddito, ma è un indicatore  che permette di misurare la condizione economica delle famiglie, al fine di individuare i nuclei aventi diritto a prestazioni sociali agevolate, esenzioni e agevolazioni tariffarie in vari ambiti.

Attraverso la Dichiarazione sostitutiva unica (DSU) inviata dai cittadini all’Inps, viene calcolato l’ISEE. Questo ha durata annuale, fino al 15 gennaio dell’anno successivo dalla data di sottoscrizione della DSU,  è unico per ciascun componente il nucleo familiare e vale per tutte le prestazioni sociali agevolate che si possono richiedere.

È comunque possibile presentare una nuova dichiarazione quando, nel periodo di validità della dichiarazione, intervengono fatti (ad esempio in caso di perdita del lavoro) che mutano la composizione del nucleo o la situazione economica reddituale complessiva del nucleo familiare superiore del 25% rispetto alla situazione reddituale individuata nell’ISEE calcolato ordinariamente

 

Per il calcolo del valore ISEE

Per ottenere l'assistenza necessaria alla compilazione della dichiarazione e delle domande da presentare all’ Ente è possibile rivolgersi ad un qualsiasi ufficio del CAF su tutto il territorio nazionale che potrà assistervi nella compilazione della dichiarazione utile ad ottenere l'ISEE

 

DOCUMENTAZIONE  CHE PUO’ ESSERE UTILE  PRESENTARE AI C.A.A.F.

DOCUMENTI RELATIVI AL NUCLEO FAMIGLIARE:

  • stato di famiglia;
  • codice fiscale;
  • documento d’identità valido;
  • ultima dichiarazione dei redditi (modello UNICO o modello 730);
  • certificazione dei redditi (Certificazione Unica, ex CUD);
  • contratto d’affitto e copia dell’ultimo canone versato;
  • certificati di invalidità ed eventuali spese pagate per il ricovero in strutture residenziali (nell’anno precedente la presentazione della DSU) e/o per l’assistenza personale (detratte /dedotte nella dichiarazione dei redditi del secondo anno precedente a quello di presentazione della DSU) ;

 

DOCUMENTI RELATIVI AL PATRIMONIO MOBILIARE ED IMMOBILIARE:

Ai fini del calcolo e della compilazione della DSU per l’ottenimento dell’ ISEE 2018 sarà necessario avere a disposizione anche dei dati relativi al patrimonio mobiliare e immobiliare al 31.12.2017; quelli utili sono relativi a:

  • saldo contabile dei depositi bancari e postali;
  • estratti conto con giacenza media annuale dei depositi bancari e postali al 31.12.2017;
  • azioni o quote detenute presso società od organismi di investimento collettivo di risparmio;
  • dati patrimonio immobiliare così come risultanti da visura catastale;
  • contratto di assicurazione sulla vita
  • titoli di stato, buoni postali, partecipazioni azionarie, obbligazioni, BOT, CCT, buoni fruttiferi, fondi d’investimento, forme assicurative di risparmio ecc;
  • mutui (Certificazione della quota capitale residua dei mutui stipulati per l’acquisto e/o la costruzione degli immobili di proprietà) o case di proprietà (Certificati catastali, atti notarili di compravendita, successioni);
  • documentazione attestante compensi, indennità, trattamenti previdenziali e assistenziali, redditi esenti ai fini Irpef, redditi prodotti all’estero, borse e/o assegni di studio, assegni di mantenimento per coniuge e figli, compensi erogati per prestazioni sportive dilettantistiche (ivi compreso somme percepite da enti musicali, filodrammatiche e similari).
  • targa o estremi di registrazione al P.R.A. e/o al R.I.D. di autoveicoli e motoveicoli di cilindrata pari o superiore a 500cc, di navi e imbarcazioni da diporto, posseduti alla data di presentazione della dichiarazione.



Codici tributo Tari (Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 45/E del 24/04/2014).

 

 

REGOLAMENTO COMUNALE TARI

Il Regolamento Comunale per l'applicazione della TARI è stato approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 13 del 01/04/2014, modificato con Deliberazione del Commissario Straordinario n° 4 del 19/02/2015 e successivamente con Deliberazione di Consiglio Comunale n° 7 del 31/01/2017.
 
 

 MODULISTICA SCARICABILE TARI:

Modulo Dichiarazione

Domanda agevolazione

Domanda di rateizzazione

Domanda riduzione utenze NON domestiche

Domanda detassazione utenze NON domestiche

Modulo Rimborso

 

TARI ANNO 2017

Tariffe TARI 2017

 Agevolazioni TARI 2017

 

TARI ANNO 2016

 Tariffe TARI 2016

 Agevolazioni TARI 2016

 Domanda agevolazione TARI 2016

TARES (solo anno 2013):

denuncia persone fisiche

denuncia persone giuridiche

modulo richiesta agevolazione 2013

modulo richiesta di rimborso
 

DELIBERE DETERMINAZIONE NUMERO RATE E SCADENZE TARES 2013:

Deliberazione di Giunta Comunale n. 53 del 16/04/2013.

Deliberazione di Consiglio Comunale n. 32 del 06/05/2013.

MANIFESTO INFORMATIVO ACCONTO TARES 2013

MANIFESTO INFORMATIVO SALDO TARES 2013

TARIFFE TARES 2013

REGOLAMENTO TARES

AGEVOLAZIONI TARES 2013 


 

TIA (fino al 2012):

denuncia tia persone fisiche

denuncia tia persone giuridiche

cessazione tia persone fisiche

cessazione tia persone giuridiche

denuncia di variazione tia

richiesta riduzione tia: (rifiuti speciali, recupero rifiuti, uso saltuario, costruzioni rurali, mancato espletamento servizio, disservizio, compostaggio)

richiesta rimborso tia

richiesta rateizzazione avvisi di pagamento TIA



[ torna su ]

copyright 2007 Comune di Venaria Reale
P.IVA: 01710650019
vietata la riproduzione anche parziale.
Dichiarazione di accessibilità

credits